Accessori per lo sport: macchine per lo sport, accessori per il fitness e attività fisica, migliori prodotti

Lo sport come filosofia di vita.

C’è chi l’attività fisica la considera un semplice modo per occupare produttivamente il tempo libero che si ha. Altri per raggiungere determinati obiettivi ed altri ancora ne fanno il proprio credo di vita.

Di sportivi o appassionati presunti ce ne stanno tanti, eppure non sempre si sa quando e come praticare sport nel modo migliore e che si adatti ai propri bisogni. La corsa alla perdita di chili, al modellamento muscolare ormai è all’ordine del giorno, perché la società è così che ci vuole, belli e perfetti. Eppure, se volessimo vedere tutto sotto un’altra prospettiva, potremmo intendere lo sport come un qualcosa che fa stare semplicemente bene con se stessi. Che sia fisicamente o in altro modo, sarà comunque essenziale capirne un concetto.

Lo sport è benessere puro. È il sano equilibrio che si crea tra mente e corpo. Ecco perché tutti, dovremmo sempre considerare l’idea di non sottovalutare l’importanza di un buon esercizio fisico. Al di là dei risultati estetici, ne andrebbe apprezzata semplicemente l’essenza.

Sport come modello di valori prima di tutto!

Che siate appassionati di calcio, golf, tennis, pallacanestro ecc, ci saranno sempre dei valori a cui appellarsi per capire, fino in fondo, quanto molto di più sia lo sport. Andrebbe sempre insegnato, soprattutto ai più giovani, quanto esso possa definire persino uno stile di vita. Ma quali potrebbero essere questi valori fondamentali dello sport?

  • Disciplina e costanza.
  • Autostima.
  • Etica.
  • Collaborazione.
  • Rispetto.
  • Competizione.
  • Integrazione.
  • Motivazione.
  • Impegno e sacrificio.
  • Emozione.
   

Questi sono solo alcuni, ma tutti hanno un peso non di poco conto, tutti sono capaci di avvalorare nel complesso qualcosa che appartiene al collettivo. Praticare sport è tutto questo e molto altro.

Adatto a tutti? Certo che sì!

Chiunque, nessuno escluso, può godere dei benefici dello sport. Bambini nei primi anni di vita o persone di età avanzata, per ognuno di essi lo sport non potrà che migliorare drasticamente ogni singolo aspetto della propria esistenza. Che sia per crescere meglio o per assicurarsi una buona salute. I motivi sono tanti, come tanti sono quelli che dovrebbero sempre spingere a non sottovalutarne l’importanza.

Educare i bambini allo sport, significa indirizzarli ad una vita sana e di ampie vedute. Non solo quindi migliorerà la loro crescita fisica, ma ciò che più ne verrà influenzato, in positivo, sarà proprio il carattere e la voglia di mettersi in gioco in squadra così come nella vita.

Qual è l’età adatta per introdurre i piccoli allo sport? Generalmente compiuti i 5 anni sarà già possibile avviare il bambino ad una specifica disciplina, che logicamente dovrà rispecchiare determinate caratteristiche fisiche, oltre che il suo stesso interesse o la così detta attitudine.

Come praticare al meglio lo sport? Casa o palestra?

Se non vai in palestra non sei uno sportivo? Niente di più sbagliato! Tra le tante prerogative apprezzabili dello sport, è che in linea di massima, la semplice attività fisica sarà possibile farla dappertutto. Escludendo contesti estremamente specifici come le singole discipline; se è di sport in generale che parliamo, il luogo sarà davvero indifferente. Anzi, in tempi moderni è sempre più in voga basare il proprio workout fai da te anche in casa o in giro all’aria aperta.

Così facendo, stimolo e voglia verranno sempre mantenuti alti e con l’aiuto di programmi per studiati, benessere e risultati non tarderanno certo ad arrivare, anzi! Con un pizzico di divertimento in più sarà di molto più semplice ottenere il massimo senza dover per forza sottostare ad obblighi di alcun tipo.

Utilità di luoghi collettivi come palestre e centri fitness.

Certo, è indiscusso che le palestre e i centri sportivi offrano anche un luogo di ritrovo sociale, e spesso è gradevole sfruttare al massimo questo aspetto che ci rende anche più volenterosi. Gli appassionati di crossfit o degli accaniti utilizzatori di attrezzature ginniche specifiche ad esempio, trovano in questa la soluzione ideale. Ciò perché il più delle volte mirano ad obiettivi che necessitano indissolubilmente di determinati macchinari, ma il bello dello sport sta proprio in questo. Versatilità!

Altri, invece, troveranno sufficiente dedicarsi a workout total body a corpo libero, munendosi di accessori ausiliari che hanno il ruolo di coadiuvare determinati allenamenti.

E se volessimo approfondire l’aspetto pratico della faccenda? Quali attrezzi considerare? Quale si adatta al meglio? Quando e come usarli? Sicuramente almeno una di queste domande sarà passata per la testa di qualcuno. Noi oggi vorremo chiarire meglio questi aspetti che legano sport e attrezzatura. Vediamo quindi si saperne qualcosa in più!

Accessori migliori? Quali scegliere e perché?

Come accennavamo poc’anzi, la versatilità dello sport sta nel poterlo fare senza l’utilizzo obbligato di determinati attrezzi. Tuttavia è indubbio che l’uso specifico di alcuni di essi aiuti e migliori intere sessioni di allenamento. Come si suol dire, un aiuto è sempre ben accetto!

Oltre a questo, l’attrezzo è in grado di vivacizzare e stimolare l’esercizio, rendendolo vario e sempre diverso dal precedente. Ecco quali potrebbero essere i più indicati e perché.

Workout fai da te? Allenamento in casa? Migliori accessori e attrezzature utili!

Oggi sanno tutti cosa significhi il termine workout. Se a voi è sfuggito, vi basti sapere che si tratta dell’insieme complessivo di una serie di esercizi da svolgere. In poche parole quindi? Parlare di workout è parlare di allenamento.

Sempre più persone, proprio come accennavamo poco più su, hanno cominciato ad apprezzare l’attività fisica in completa autonomia, magari seguendo qualche programma oppure scegliendo a proprio gusto un determinato attrezzo che aiuti al raggiungimento dei propri obiettivi fissati. Insomma, che oggigiorno si pratichi molto sport anche in casa è un dato di fatto! Ciò che conta, è di intraprendere la giusta strada senza correre il rischio di incappare in svolgimenti di esercizi errati e poco utili allo scopo.

Come raggiungere, quindi, una buona forma fisica senza l’ausilio di una palestra o sala pesi? Scopriamolo insieme citando alcuni degli accessori tra i più comuni, apprezzati ed essenziali nel mondo del fitness:

  • Tappetino sportivo.
  • Bande elastiche di resistenza.
  • Manubri e bilancieri.
  • Panca per allenamento.
  • Gradino stepper.
  • Kettlebell.
   

Vi starete chiedendo, solo questi? Ebbene già i fondamentali, saranno in grado di far ottenere enormi risultati. Chi considera come prima scelta l’allenamento a corpo libero, dovrebbe di certo soppesare l’idea di valutare bene l’acquisto di gran parte di questi accessori, in quanto nel complesso si ritengono non solo utili, ma soprattutto intuitivi ed economici!

Tappetino sportivo, la base del corpo libero in totale confort!

Quando parliamo di corpo libero, in sostanza facciamo riferimento ad una serie di esercizi che in linea di massina potrebbero anche fare a meno degli attrezzi. In gran parte, tantissimi sono così efficienti, che già potrebbero considerarsi sufficienti per ottenere ottimi risultati. Tuttavia, coadiuvare corpo libero e accessori ausiliari, sarà di certo un’accoppiata vincente. Se usati nel modo corretto, i giusti accessori miglioreranno la sessione e ci assicureranno un miglior risultato finale ed in tempi di certo ridotti!

Il tappetino, ad esempio, è uno dei must. Immancabile che utilizziate o meno attrezzi o accessori. Soprattutto nel corpo libero, dove si andrà ad avere un contatto diretto e costante col suolo, sarà essenziale per prevenire dolori e fastidi alle parti sensibili come: ginocchia, gomiti, polsi e mani. Inoltre, proteggerà isolando termicamente il nostro corpo dal pavimento e ne ammortizzerà gli urti.

E gli altri accessori?

Che si tratti di manubri, bande elastiche, kettlebell ed altri, tutti faranno parte di un corollario utile allo scopo di ottenere il massimo dal nostro allenamento. Questo perché, soprattutto alcuni, come i manubri o le bande elastiche, opponendo alla nostra forza un quantitativo di resistenza, aiuterà il muscolo a lavorare meglio, così da garantirsi, nel complesso, un esito soddisfacente e di gran lunga più apprezzabile.

A cosa aggiungere gli accessori per un workout completo? Quali sono gli esercizi alla base del corpo libero?

  • Jumping Jack.
  • Crunch.
  • Affondi.
  • Squat.
  • Burpees.
  • Plank.
  • Skip.
  • Flessioni.
   

Chi più ne ha più ne metta! Il mondo dell’allenamento a corpo libero è ampio e variegato di esercizi studiati e mirati per migliorare porzioni specifiche di muscoli. Il sistema per non sbagliare, è di seguire prima di tutto un ottimo programma ideato su misura in base alla costituzione e a quali sono gli obiettivi prefissati! Successivamente, stabilire una durata del programma e cominciare, sempre e comunque in modo graduale e in base alla propria capacità di resistenza. Anche se, attenzione! Andrà comunque sempre superato di poco il limite. Senza stancarsi non si otterranno i risultati!

Altro concetto essenziale di un corretto svolgimento di workout a corpo libero, così come nel resto delle discipline, è quello di iniziare con un minutaggio di stretching. Risulterà essenziale sia al principio che alla conclusione della sessione. Il perché? Semplice!

Lo scopo dello stretching è quello di allungare e distendere al meglio muscoli e tendini. Farlo, aiuterà a prevenire fastidiose contratture e piccolo infortuni nonché i postumi dell’acido lattico post allenamento. Eseguire un corretto stretching prima dell’esercizio, migliorerà la condizione e la prestazione, riscalderà i muscoli e li renderà più reattivi allo sforzo. A conclusione, invece, allevierà l’affaticamento.

Macchinari? Che ruolo hanno?

Ormai, parlare di sport, equivale anche al complesso insieme di macchinari utili per lo svolgimento di determinati allenamenti mirati. Che sia per accrescere la potenza muscolare, la resistenza o la ricerca della doppia valenza aerobico anaerobico e dei loro vantaggi, di certo l’uso dei macchinari potrà migliorare e rendere efficiente ogni singola sessione.

Palestra? Casa? Dove usare al meglio i macchinari?

L’uso del macchinario si può pensare sia in un contesto come la palestra che in quello domestico. Chiaramente, per ragioni di spazio e costi, i macchinari presenti in palestra saranno studiati per raggiungere livelli altissimi di prestazione, che si adattino anche ai professionisti e a chi esige una qualità di allenamento al top. In casa, invece, si potranno ottenere ottimi compromessi tra rapporto qualità/prezzo su tantissime tipologie di macchinari. Quali? Ecco i preferiti per il workout fai da te:

  • Vogatori.
  • Stepper.
  • Cyclette.
  • Biciclette ellittiche.
  • Tapis Roulant.
   

Il più scelto? Moltissimi esperti del fitness hanno constatato che il vogatore sia uno tra i più apprezzati. Il motivo sta nel risultato ottenuto. Proprio tale macchinario è in grado di far lavorare ben più dell’80% del nostro corpo, il che significa un lavoro complessivo ed uniforme ottenibile con un singolo macchinario. Tra i tanti vantaggi si sottolineano, lo spazio occupato ridotto dei modelli più economici e l’estrema facilità di utilizzo.

Il cardio training è un’altra delle principali peculiarità del vogatore. Un lavoro quindi non solo pensato e dedicato alla muscolatura, ma bensì che si occupi del benessere generale del nostro organismo e della nostra salute. Ecco che a beneficiarne saranno sistema cardio-vascolare, respiratorio e linfatico. Insomma, il vogatore, di certo, si presta benissimo a chi desidera mantenersi in forma, perdere i fastidiosissimi chili di troppo e modellare i muscoli.

Prevenzione per infortuni quando si pratica sport fai da te.

A volte è proprio la mancanza di tempo che ci costringe a svolgere attività fisica in casa o comunque stando distanti da palestre e centri sportivi. Tuttavia, data l’assenza di personale specializzato come personal trainer che in qualunque momento potrebbero suggerire come e quando svolgere un determinato esercizio, stando a casa alle prese con un allenamento fai da te, bisognerà prestare la massima attenzione, onde evitare brutti infortuni, lesioni e danni di alcun tipo. Vediamo come.

Prevenire gli infortuni, non significa solo eseguire con le tecniche corrette l’allenamento, ma si tratta anche di munirsi della giusta attrezzatura che aiuti a garantire un minimo necessario di protezione. Tra questi accessori, in commercio ne esistono diversi che bene o male sono capaci di adattarsi a qualsiasi tipologia di allenamento. Ma quali sono i principali o più noti?

Prima di un allenamento, meglio munirsi di:

  • Guanti paracalli o sportivi. 
  • Scarpe ben ammortizzate.
  • Polsini. 
  • Ginocchiere. 
  • Gomitiere.
  • Caschi.
   

Per logica, ogni accessorio, a sua volta, si presterà meglio o peggio a degli specifici allenamenti. Ad esempio ginocchiere, guanti o paracalli saranno l’ideale se vorremo cimentarci nel sollevamento pesi o per il crossfit di alto livello. Quindi è importante non sottovalutare anche il concetto di “protezione” in quanto, maggiore protezione è anche sinonimo di resa migliore dell’atleta. 

Regole da seguire per l’allenamento giusto? Ecco quali!

Prese le giuste precauzioni ed equipaggiati con i giusti accessori saremo finalmente pronti per la nostra seduta di allenamento, no? Alt! Vediamo prima se manca ancora qualcosa all’appello! Prima di cominciare assicuratevi di avere:

     

  1. Agenda sportiva: utile per appuntare i progressi, gli obiettivi, il piano di alimentazione e annotazioni essenziali. 
  2. Spazio necessario per muoversi liberamente e senza impedimenti.
  3. Attrezzatura o accessori dalle buone qualità se si desidera includerle nel proprio allenamento.
  4. Abbigliamento idoneo. 
  5. Integratori di sali minerali.
   

Tutto ciò vale sia se volessimo svolgere attività fisica in casa che in palestra. Soprattutto, immancabile, è dedicare il tempo necessario ad un buon riscaldamento muscolare. In particolar modo quando andranno utilizzati determinati macchinari impegnativi come quelli presenti in palestra, cimentarsi in qualche minuto di riscaldamento o esercizio di tipo cardio sarà ciò che occorrerà per dare la carica e la giusta scioltezza ai muscoli.

Cosa considerare prima di acquistare accessori e macchinari?

In commercio ne esistono davvero tanti, che si tratti di semplici accessori o macchinari impegnativi, tutti si adattano per uno scopo preciso. Logicamente, l’acquisto dovrà essere dettato da una serie di considerazioni e valutazioni che andranno prese al momento della stesura del programma di allenamento. In base al nostro obiettivo, ad esempio, ci saranno attrezzi o accessori che potrebbero rivelarsi di certo più utili di altri. Ecco che, l’acquisto non andrà mai fatto in modo casuale, ma solo previo pensiero logico e ben congegnato.

Un altro aspetto da valutare, soprattutto se puntiamo ad un tipo di allenamento fai date, quindi in totale autonomia, è di scegliere al meglio attrezzature e accessori, che in linea di massima rispecchino il budget prefissato. Ciò potrà determinarsi anche in base al nostro livello di praticità.

   

Giusto per fare un esempio, se fossimo già pratici con un attrezzo, sarà sensato puntare su un prodotto dalle prestazioni medio alte, che possano quindi assicurare qualità ma anche eccellenti risultati grazie ad allenamenti intensivi e dal ritmo sostenuto. Il prezzo di certo sarà maggiore, ma con esso sarà maggiore persino il rendimento complessivo.

Gli errori da non commettere mai!

Soprattutto per chi decide di sperimentare attrezzature nuove, magari chi non ha molta praticità o chi è alle prime armi con determinati allenamenti; è sempre bene tenere presente che compiere errori è una possibilità in agguato dietro ogni angolo. Ma ci sono delle dritte da seguire, ecco di cosa parliamo:

  • Non spingersi mai oltre i limiti del proprio fisico nell’allenamento fai da te. 
  • Evitare di cimentarsi su esercizi dalla difficoltà eccessiva senza la giusta pratica.
  • Dimenticarsi di eseguire un buono stretching prima e dopo la prestazione sportiva. 
  • Sottovalutare l’importanza del concetto di gradualità. 
  • Sottoporre il fisico ad allenamenti inadatti per la nostra condizione. Valutate bene se alla base esistono problematiche posturali, muscolari ecc. 
  • Acquistare attrezzatura o accessori di qualità scadente. 
  • Non equipaggiarsi con i giusti indumenti sportivi che favoriscano confort, traspirabilità e facilità di movimento.
   

Basterà ricordarsi di queste piccole regolette e praticare sport diventerà sicuro, facile e soprattutto efficace!

Anthea D'Arrigo

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publishing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura. "La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte"

Back to top
menu
miglioriaccessoriperlosport.it